IT | EN

Sicilia: dulcis in fundo Selinunte

Tagliando verso sud da Alcamo la campagna è una sorpresa: grandi vigneti ordinatissimi, qualche agrumeto, campi di grano. 

Un grande ordine, colline dolci, buone strade.

L'ultima tappa del nostro viaggio è Selinunte, antica città greca della costa Sud-Occidentale dell'isola: si può definire la "perla della Sicilia" per la sua acropoli ricca di templi.

Da non perdere:

- Svegliati presto al mattino e visita il Parco Archeologico di Selinunte prima del caldo e dei turisti: è il più vasto d'Europa.

- Se riesci, affitta per questa visita uno dei mezzi elettrici a disposizione: le distanze sono di tutto rispetto.

- Templi perfettamente conservati e rovine che sembrano giganti addormentati.                                         

- Pranza al Ristorante da Vittorio a Porto Palo (Contrada Porto Palo, Menfi - 092578381): un rombo al forno da menzione.

- Prendi il battello e vai a Mozia, deliziosa piccola isola ricca di incredibili reperti archeologica.

 

Raggiungi ora verso sud Piazza Armerina, magnifico borgo normanno: attraverso le sue piccole vie "a spina di pesce" puoi giungere alla Chiesa di San Pietro e al Castello Aragonese.

 

Da non perdere:

- Ha riaperto la Villa Romana del Casale, Patrimonio dell'Unesco, con i suoi 3500 mq di mosaico policromo.

- Per una gran cena con piatti tipici della cucina siciliana a prezzi ragionevoli Osteria Al Canale (Via Mazzini, 67 - Valguarnera Caropepe (Enna) 09 35958966).






© 2014 | Condizioni Generali e Privacy
All Rights Reserved


Newsletter


Customer support
info@caffelletto.it
Benessere | Città d'arte | Gusto | Famiglia | Mare | Romantico | Collabora con noi